'World of Warcraft' ha cambiato i videogiochi e le vite distrutte

Per 15 anni, l'MMO di Blizzard è stato un'ossessione per molti, ma una dipendenza per altri.

  • Capire cosa voleva ottenere Drew qui ti toglierà il fiato. Raggiungere il titolo di High Warlord PVP non richiede abilità. Non dovevi essere bravo nel PVP, o nel combattimento giocatore contro giocatore, per ottenerlo. Era una perdita di tempo, a massiccio dispendio di tempo che richiedeva settimane di investimento giornaliero. Un punteggio alto significa solo che hai trascorso più tempo della persona sotto di te e la quantità di tempo necessaria per raggiungerlo è sbalorditiva al punto da essere incredibile. Nel 2009, un giocatore nella famosa wiki di World of Warcraft Wowhead parlato di giocare PvP tutto il giorno, ogni giorno per sei mesi consecutivi , riducendo il sonno e regolando gli orari dei pasti a non più di 10 minuti.

    ( Aggiornare : Alcuni lettori hanno fatto notare che c'era un equipaggiamento di alto livello per sbloccare il titolo di High Warlord.)



    fare sesso con un serpente

    Per settimane, Drew passava più di 20 ore al giorno a giocare World of Warcraft . La sua estate è stata appositamente progettata per accogliere questo. Ha chiesto a un professore di concedergli uno studio indipendente per il credito che richiederebbe uno sforzo minimo per essere completato. A tutti nella sua vita - amici, famiglia, fidanzata - è stato detto che stava trascorrendo l'estate al computer lavorando su quello studio. In realtà, stava macinando.



    Ho ordinato la consegna della pizza ogni giorno e ho lasciato la mia stanza solo per usare il bagno e molto occasionalmente la doccia, ha detto. Uscivo di casa solo per brevissimi intervalli per fare rapidi viaggi al supermercato e per comprare le sigarette.

    Per Drew, World of Warcraft era un posto in cui saltare e scomparire. È un luogo che ha offerto la possibilità di vivere una vita alternativa, fondamentalmente diversa dal mondo reale. Questo è stato un altro motivo per cui le persone, come Annie Blitzen, si sono innamorate così tanto del gioco.



    Nei loro primi vent'anni, la vita di Annie era miserabile e lei cercava l'evasione. Questo è venuto in varie forme, dall'iscrizione con l'Air Force per fare un World of Warcraft account. Entrambi erano modi improduttivi per evitare di affrontare la depressione, ma erano fughe efficaci.

    I cicli di frustrazione/ricompensa di missioni, risultati, ecc. sono stati sicuramente un fattore, ha detto. Non è certo unico per World of Warcraft , certo, ma è stata una sorta di tempesta perfetta di frustrazione/ricompensa, la dimensione sociale, la capacità di vivere un'approssimazione della mia verità in modo persistente e interattivo, e la mia incapacità di far fronte al resto della mia vita.

    Fondamentale per tutto questo è che Annie è trans, ma all'epoca non era aperta a nessuno. Questa parte enorme dell'identità di Annie era un segreto, ma... World of Warcraft era uno sfogo per essere se stessi.



    strip club completamente nudi

    World of Warcraft ha fornito una comunità in cui potevo essere femmina e accettata, ha detto.

    Più e più volte, quello che ho sentito dalle persone è stato come World of Warcraft aiutato a riempire malsanamente un vuoto nella loro vita. Attraverso la sua struttura e forma, le infinite liste e missioni che impiegavano un'eternità per essere effettivamente completate, forniva un senso di scopo, anche se tutto si rivelava inutile.

    David UltraDavid Graham, un noto commentatore e avvocato di eSport, mi ha detto come World of Warcraft alimentato nella sua depressione. Graham ha un tipo specifico di depressione chiamata anedonia, in cui una persona non può provare emozioni positive. Spesso significa non provare assolutamente nulla. Nel peggiore dei casi, significa che David non elabora i ricordi, e quindi il tempo diventa sfocato. È un ciclo che si alimenta da solo e in passato Graham ci ha perso mesi.

    Sapevo che era un problema mentre stava accadendo, ma non l'ho fatto o non potevo fermarmi, e questo mi ha fatto arrabbiare, ma la sensazione di realizzazione mi ha fatto sentire meglio, quindi ho continuato.

    la zecca cambia costume

    Anche le persone ben adattate perdono tempo per i giochi che amano, ma per me perdere tempo è più questione di giorni e settimane che di poche ore, ha detto. Quando sono depresso e non riesco a fare nulla, World of Warcraft I chiari obiettivi e le ricompense mi danno una sensazione di realizzazione che altrimenti non avrei. Ho usato questa sensazione come un sostituto sintetico per la progressione nel mondo reale.

    gli uomini etero provano i gay

    Graham non è diventato dipendente al momento del lancio: è successo un decennio dopo l'uscita del gioco. Un amico gli ha consigliato di provarlo, e da lì è andato tutto a rotoli. Il suo obiettivo era fare tutto, e questo significava ogni ricerca, ogni dungeon, Tutto quanto . Effettuava l'accesso ogni giorno, trascorrendo ore perse in World of Warcraft . Stava giocando mentre girava intorno alla famiglia, senza dire nulla. Stava giocando mentre faceva commenti dal vivo, mentre le partite stavano accadendo attivamente. Stava giocando mentre avrebbe dovuto essere concentrato sul lavoro legale.

    Nelle montagne di e-mail che ho ricevuto, un certo numero di persone che avevano trascorso un'enorme quantità di tempo che dominava la vita in World of Warcraft anche trovato speranza e scopo online. C'erano quelli ovvi, come le connessioni digitali che diventavano storie d'amore di persona.

    E c'era Timmy Vu, un giovane americano asiatico che cercava di adattarsi, che poteva improvvisamente vivere una fantasia di potere di meritocrazia essendo migliore di tutti gli altri, pur essendo in grado di evitare i suoi problemi di vita reale con l'assimilazione e le microaggressioni dirette verso di me. Timmy ha conosciuto i suoi primi amici asiatici World of Warcraft , inclusa una donna che studia per diventare psicoterapeuta, qualcuno che ha invitato conversazioni vulnerabili sull'identità che Timmy non si sentiva a suo agio nella vita reale. Lo ha ispirato a diventare uno psicoterapeuta.

    Articoli Interessanti