Aiuto! Ho trovato un SSRI che funziona, ma ora non posso venire

Illustrazioni di Joel Benjamin Health I consigli di So Sad Today.

  • Non Instagram i fottuti alberi: consigli di So Sad Today

    Così triste oggi 01.04.18

    Una cosa che mi ha aiutato è stato far sapere al mio partner, in anticipo, che potrebbe volerci un po' di tempo. Anche prima di prendere gli SSRI, ero consapevole di quanto tempo ci avrei messo. Da adolescente fingevo di avere orgasmi tutto il tempo. A vent'anni ho smesso di fingere, ma dicevo sempre: Sto impiegando troppo tempo? Sto impiegando troppo tempo? Ho avuto un partner che diceva: Vuoi che indossi una visiera mentre sono laggiù che dice: Non ci metti troppo tempo! In realtà? Sì! Trovo che una volta che ho la certezza dal mio partner che posso prendermi tutto il tempo di cui ho bisogno, non mi sento così fuori di testa per la lunghezza del viaggio. Non solo è più facile per me venire, ma in realtà mi godo di più il viaggio stesso.

    Un'altra cosa che mi aiuta è incorporare i vibratori nella mia vita sessuale. Siamo onesti, nessuna carne umana può replicare la velocità, la precisione o il controllo con cui il proprio vibratore preferito fa il lavoro. Di recente ho preso il Womanizer, che mi piace, ma il mio preferito è la bacchetta magica. È enorme? Sì. Poco maneggevole durante il sesso? Scommetti. Ma vengo ogni fottuta volta—un grande, lungo, orgasmo che scuote il corpo? Uh Huh. Chiamo la bacchetta magica Mariano come Mariano Rivera, il lanciatore di chiusura degli Yankees su cui si poteva sempre contare per finire una partita perfettamente. Il solo sapere che Mariano verrà quando avrò bisogno di lui mi aiuta a sentirmi molto più rilassato riguardo all'intera esperienza.





    Articoli Interessanti