Conor McGregor non era affaticato; Era a rischio di danni al cervello

Salute Vertigini e perdita di equilibrio sono uno dei segni distintivi di un lieve trauma cranico.

  • Christian Petersen/Getty

    Lo scorso fine settimana ha ospitato quello che alcuni hanno definito il più grande combattimento nella storia degli sport da combattimento: il famigerato Conor mcgregor è stato sconfitto da Floyd Money Mayweather per KO tecnico nel decimo round di un tradizionale incontro di boxe. La maggior parte degli esperti di boxe ha dato a McGregor poche o nessuna possibilità, ma il consenso è che McGregor, nel suo primo incontro di boxe professionale, si è comportato meglio del previsto. Mayweather ha certamente iniziato lentamente di proposito, e al 9° round ha iniziato a infliggere gravi danni atterrando diversi colpi di potenza alla testa. Nel decimo round McGregor è diventato quello che era descritto come 'traballante e fluttuante', costringendo l'arbitro della Hall-of-Fame Robert Byrd a sospendere il combattimento.

    McGregor ha attribuito i suoi movimenti traballanti alla fatica, qualcosa che ha sperimentato in precedenti combattimenti. 'Mi sarebbe piaciuto vedere la fine del decimo... ho questa patch in cui devo superare, divento un po' traballante, ma è più fatica. Se guardi al combattimento di Diaz 2, ci sono riuscito ', ha detto in un post-combattimento conferenza stampa .



    Ma il calcolo di Byrd per chiamare un arresto probabilmente non era basato su segni di affaticamento, ma piuttosto segni di lesioni cerebrali traumatiche. L'atassia, o vertigini e perdita di equilibrio, è uno dei segni distintivi di commozione cerebrale , un tipo di lesione cerebrale traumatica lieve. La fatica può causare movimenti lenti e lenti, ma non causa lo squilibrio e la scarsa coordinazione esibiti da McGregor nel decimo round. Essere traballanti, nel contesto di un trauma pugile, sarà sempre trattato come il risultato di un trauma cranico e non come affaticamento. Lasciare che un combattente continui sarebbe gravemente negligente.



    gioco e guarda razzista

    L'organo di cui il medico in prima fila è preoccupato quando un combattente mostra atassia è il cervello, e la parte specifica è una piccola area vicino alla parte posteriore del cranio chiamata cervelletto. Il cervelletto funziona per coordinare e regolare i movimenti e, quando è ferito, risulterà in una mancanza di precisione e di un tempismo accurato dei movimenti del corpo. In genere è testato dal test da dito a naso , durante il quale eventuali anomalie saranno notevolmente amplificate da un dito teso. Il cervelletto mostra spesso un malfunzionamento durante la commozione cerebrale e il trauma cranico a causa della sua posizione nella parte posteriore del cranio, predisponendolo a qualcosa chiamato lesione da contrecoup. Ciò si verifica quando viene applicata una forza alla parte anteriore del cranio, come un pugno Mayweather, che fa accelerare il cervello all'indietro e colpire la parte posteriore del cranio . Anche le forze rotazionali cerebrali globali e l'accelerazione/decelerazione contribuiranno al danno cerebellare.

    Mcgregor mantenuto , 'non è un danno, c'è sempre un punto nei miei combattimenti in cui passo attraverso questa fase di fatica... ma non ero scosso.' Come irlandese e fan autodichiarato di McGregor, mi piacerebbe credergli, ma come medico ed ex medico in prima fila, credo che la lotta sia stata interrotta per la sua sicurezza. Byrd ha fatto un ottimo lavoro interrompendo il combattimento quando lo ha fatto, poiché sono certo che il medico in prima fila e tutti i membri del Associazione dei medici in prima fila sarebbe d'accordo.



    È stata una gara divertente e, sebbene sia probabilmente devastato dalla perdita, McGregor dovrebbe essere piuttosto soddisfatto della sua esibizione contro probabilmente il miglior pugile che sia mai vissuto (sicuramente il maggior successo). Continuare la lotta avrebbe messo McGregor a rischio di continui traumi cranici, rischiando un futuro di encefalopatia traumatica cronica , o nel peggiore dei casi, danni ripetitivi che portano a una grave lesione cerebrale traumatica come un'emorragia cerebrale. Non sarebbe la prima volta che un pugile sperimenta questo, come è accaduto tragicamente proprio quest'anno ai giovani Daniele Franco , che ha richiesto un intervento di neurochirurgia d'urgenza per salvagli la vita .

    Darragh O'Carroll, MD, è un ex medico in prima fila e un medico di emergenza alle Hawaii.

    Leggi questo dopo: Gli esperti temono per la sicurezza di Conor McGregor



    Articoli Interessanti